venerdì 14 settembre 2007

CARO PREZZI

Pane, pasta e latte, oltre i rincari pattuiti, accusa la PROVINCIA.
Aumenta il fardello dell'acqua da sei bottiglie,i panificatori oggi in Provincia per protestare contro gli aumenti: secondo loro infatti nvendono il pane lavorato ad 80, 90 centes. e i commercianti lo vendono a 2 euro! allora ci si chiede, chi e' il responsabile di tali aumenti?
In pizzeria il carovita gia' si e' fatto sentire, 50 centesimi in piu' afferma ufficialmente l'Ascom.
Anche l'aumento delle rette per le attivita' sportive incide sul bilancio familiare. Portare due figli in piscina puo' costare 170 euro al mese!
Addirittura una bottiglietta d'acqua all'aereoporto di capodichino, varcata l'area controlli costa ben 3 EURO!
Lamentele ovunque, si pensa ai poveri pensionati con una misera pensione di soli 436 euro al mese. E chi ha un normale stipendio arriva massimo al 20 del mese.
Ma oltre ai prodotti del "paniere" aumentano anche : caffe', libri di testo, asili e attivita' sportive, che assillano anche i ceti medi.
Ieri mattina c'e' stato uno sciopero della spesa davanti al banchetto di piazza Trieste e Trento.
Lunedi 17 sara' dedicata un altra iniziativa riguardo i libri di testo e martedi una protesta riguardo anche i buoni pasto, che anziche' buoni pasto possono essere definiti BUONI A NULLA!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

A Quando il prossimo sciopero?
Parteciperai con me?

Giovanna alborino ha detto...

IO NON ADERISCO MAI AGLI SCIOPERI, HO ALTRO DA FARE. C'E' GIA' CHI LO FA' ANCHE PER ME