sabato 24 novembre 2007

Dal primo governo Berlusconi alle tensioni di oggi: tutte le date di un rapporto difficile

La liaison tra i quattro leader della Casa delle liberta' e' un romanzo con il finale sempre da riscrivere

Dicembre 1994
Crisi del primo governo Berlusconi aperta dalla lega sulla riforma radiotelevisiva. Umberto Bossi e il cavaliere si rinfacciano di aver tradito il patto.
Gennaio 1995
Gianfranco Fini impone a Silvio Berlusconi di non partecipare al governo Dini per le riforme istituzionali.
Maggio 1996
Perse le elezioni, Fini e Pier Ferdinando Casini aprono il dibattito sul cambio di leadership
Maggio 1999
Fini sostiene apertamente il referendum abrogativo della quota proporzionale, Berlusconi no.
Gennaio 2000
Denominazione del gruppo Lega per l'indipendenza della Padania.
Sostegno di Berlusconi.
Fini e Casini attaccano.
Gennaio 2000
Lite furibonda sui nomi dei candidati governatori per le regionali.
Febbraio 2001
Casini impone a Berlusconi di non alleare la Cdl con i radicali di Marco Pannella
Maggio 2001
Duro scontro sulla composizione del governo
Gennaio 2002
Renato Ruggiero si dimette, Fini punta al ministero degli Esteri, ma il premier Silvio Berlusconi tiene l'interim e lo frena:"Prima faccio io la riforma della Farnesina".
Febbraio 2002
Aspro confronto tra Berlusconi e Casini sulla Rai.
L'Udc chiede di legare la nomina del nuovo Cda alla votazione delle norme sul conflitto di interessi.
Maggio 2002
Aspro confronto Berlusconi-Casini sulla prima stesura della legge Bossi-Fini
Giugno 2003
Dopo la sconfitta alle elezioni di primavera, nasce il subgoverno An-Udc: Fini chiede la verifica e una cabina di regia a Palazzo Chigi.
Luglio 2003
Strappo di An e Udc su Dpef e pensioni.
Novembre 2003
Fi e Lega contro Fini per la richiesta di voto agli immigrati.
Febbraio 2004
Berlusconi propone la lista unica del centrodestra, Fini e Follini rispondono picche.
Luglio 2004
Berlusconi dimissiona Giulio Tremonti dal governo dopo l'aut aut di Fini.
Settembre 2004
Berlusconi rilancia il taglio delle tasse, come da contratto con gli italiani, Fini e Follini, frenano.
Aprile 2005
Dopo la sconfitta alle regionali, per Follini va' ridiscussa la devoluzione e va fatto il Berlusconi bis
Aprile 2005
Nasce il Berlusconi bis, Tremonti e' vicepremier al posto di Follini.
Casini chiede piu' rigore finanziario, riforma dell'Irap, piu' attenzione per il sud e le famiglie.
Giugno 2005
Fini sostiene il referendum sulla fecondazione assistita contro il parere di Berlusconi.
Luglio 2005
Al congresso Udc Follini attacca ad anno zero Berlusconi, e chiede una nuova leadership.
Ottobre 2005
L'Udc ottiene la legge elettorale proporzionale, Follini si dimette da segretario Udc. Fine temporanea delle liti nella Casa delle liberta'.
Maggio 2006
Nasce il Prodi bis.
Casini si distingue a piu' riprese da Berlusconi, Fini no.
Fino all'approvazione della finanziaria 2008

13 commenti:

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

E dall'altra parte più o meno la situazione non si discosta molto: il fatto che non ci sia uno scollamento totale forse è dovuto dal fatto che hanno responsabilità di Governo e se facessero davvero cadere questo esecutivo la punizione dell'elettorato sarebbe esemplare e devastante.

A questo aggiungiamo che quelle poltroncine piacciono proprio tanto a tutti....

E' in atto una disgregazione ad ogni livello sociale molto preoccupante. In questo processo in atto in effetti, quello che accade a questi partituccoli è forse la cosa meno rilevante.

ArabaFenice ha detto...

Concordo da quanto detto da Daniele. Ormai il panorama politico italiano è completamente disgretgato. In qualsiasi coalizione, qualsiasi scelta del singolo e dei gruppetti è detata da ragioni sostanzialmente politche o di interesse; non ci sono più gli ideali a fare da collante.Se ne possono fare migliaia di esempi. In questo momento mi viene in mente una dichiarazione di Franca Rame, all'epoca del pasticcio del finanziamento della missione in Afghanistan, che disse che era contraria a questo intervento ma che avrebbe votato a favore per fare un dispetto a Berlusconi. Per me il dispetto lo ha fatto all'Italia. Ovviamente, ho citato questo esempio, senza credere che questa logica appartenga solo alla sig. Rame. è sempre così.

kabalino ha detto...

giovanna, il teatrino della politica mi ha prosciugato le energie...che lo so che la politica è un male necessario...però sti quà stufano veramente :)

LauBel ha detto...

mamma mia... vista così, questa cronologia ci fa capire che neanche loro sanno quello che vogliono...

Demonio Pellegrino ha detto...

Il mio professore di storia dell'universita' diceva sempre che per capire la storia bisogna anche capire le piccole storie individuali che passano accanto ai grandi eventi. bene, io il 21 Dicembre 1994 stavo quasi per piangere dopo aver visto in TV la discussione e il voto (al Senato, mi pare?) che porto' alla sfiducia del governo berlusconi. Chiamai la mia ragazza per farmi consolare. E, come un fulmine a ciel sereno, mi lascio' al telefono (stronza).

Da quel giorno ogni volta che si avvicina il 21 dicembre divento nervoso.

Paolo ha detto...

Complimenti per l'analisi cronologica. Rende bene l'idea di un epilogo annunciato.

Anonimo ha detto...

Si,ma mi pare che dal 2006 a oggi non hai scritto nulla.Abbiamo Mr Fallimento come presidente del Consiglio e non scrivi nulla?Dove si è messo Prodi è sempre fallito tutto....anche L'Italia (siamo nella merda). INUTILE,VOI COMUNISTI SIETE CON I PARAOCCHI:p

Giovanna Alborino ha detto...

@anonimo: credo che anche il tuo commento se non lo censuro per rispetto della tua visita, lo considero ugualmente, NULLO!
motivo? voi comunisti....
ma che ne sai tu se sono comunista o meno...
io non sono ne' di destr ne' di sinistra ne' del centro, non ho un ideale politico perche' non considero la politica come qualcosa che mi possa salvare da me stessa, solo io posso fare qualcosa per me, loro lo fanno per loro.
tutto quello che vedi pubblicato, altro non e' che la mia passione di scrivere, non sono cose che reputo personali e non attacco nessuno, e' un blog per tutti, uomini, donne, diversi, gay, ognuno legge cio' che puo' tornargli utile.
Grazie per la visita
saluti
gio

Anonimo ha detto...

Scusa,non sei comunista???Te ne lavi le mani così?Non ho visto un'accusa su Prodi.Viva la Par Condicio.Ok,allora non sei comunista ma sei imparziale.Così va meglio???Anche io non sono ne di Destra ,ne di Centro , ne di Sinistra.Però sto Governo è quello più schifoso che c'è stato fino ad ora.Purtroppo si va sempre peggio e ,dal 2006 a ora,ce ne sono state di stronzate da raccontare:P
A parte la finanziaria 2007 che è stata il TRIPLO rispetto a quella del governo precedente,cosa ha fatto sto Governo????ah,si,lo so io: stanzia 207,5 milioni di euro per la ricerca solo per ottenere quel voto prezioso in Senato dalla Montalcini.Per me non è molto lecita sta cosa,poi non so.Lunga vita al Governo di ValiumProdi.
Ecco,adesso la par condicio è fatta;)
Grazie Giovanna:D

Giovanna Alborino ha detto...

@anonimo:sai cosa penso ? che si lamentano in tanti ed ecco che tutto il popolo si lamenta, qualcuno va' dicendo che Berlusconi ha fatto una cosa buona, ed ecco che tutto il popolo vota Berlusconi..
Mi dici perche' la destra, che la rimpiangono tutti o quasi, non e' salita?
volevano provare se la sinistra sarebbe stata migliore?
la nostra politica sara' messa sempre in discussione, destra o sinistra che sia.

Anonimo ha detto...

Guarda che non voglio difendere Berlusconi.Non me ne frega proprio niente.Il fatto è che ogni volta che ci sono le elezioni le cose vanno sempre peggio.La Sinistra c'era già anche prima di Berlusconi e non è che abbia fatto tanto.Ovviamente non vedo tutta sta gran vittoria anche se nelle ultime elezioni ha "vinto" la Sinistra,se pur di misura.Non è un governo stabile quello che chiama in causa sempre i senatori a vita che sono indispensabili per la fiducia.
Penso comunque che bisogna cambiare tutti i volti del Parlamento,Destra e Sinistra.E adesso che c'è Prodi è giusto anche parlare di lui e non avere sempre "nostalgia" di attaccare i Governi passati.Lo sai che stanno pensando di tassare anche i Blog,no?Persone come Grillo danno fastidio ai politici.Spero che passa il fatto di tassare pure l'aria che respiriamo.L'economia sta andando a rotoli e tutti ci lamentiamo senza agire.Il vero potere l'abbiamo il popolo.Perchè non lo utilizziamo???Purtroppo per poter cambiare l'Italia dobbiamo cambiare prima noi ma non è così facile.
Ma non ci rendiamo conto che con tutti i problemi gravi che ci sono pensano solo ai diritti dei gay (che cmq hanno accantonato perchè sarebbe lo sgambetto finale al Governo che cadrà),pensano a dedicare un'aula in Senato in onore di Carlo Giuliani; pensano ad aumentarsi gli stipendi di 4000 euro; pensano a far uscire gli assassini dal carcere e magari,come è successo,uno come tanti è tornato ad uccidere quando si trovava agli arresti domiciliari con 6 ergastoli (ma come si fa???),ci voleva anche la batosta della finanziare e la gente sai com'è felice???Ovviamente sono retorico.La gente non arriva a fine mese e "loro" sono ancora sulla poltrona a reggere almeno fino al prossimo Ottobre così scatta la pensione (diritto acquisito dopo 2 anni e mezzo di Governo).Beh,prendiamocela con Berlusconi,con Casini,con Fini.Gli intoccabili li abbiamo già al Governo.

Mr x

Giovanna Alborino ha detto...

Mister X , tu che hai tanta voglia di evidenziare cose che ormai gia' tutti sanno, hai una soluzione per un mondo politico migliore ?
o meglio, tu a votare ci vai ?
non dovresti !

Anonimo ha detto...

Sono cose che tutti sanno e che i "comunisti" non dicono.
Il fatto di votare perde di importanza dato che un pirla lo devi votare per forza.

Mr x