venerdì 2 novembre 2007

FRATE SOSPETTATO DI INTASCARE TANGENTI

Un frate del Tribunale ecclesiastico marchigiano, avrebbe intascato tangenti per favorire pratiche di annullamento di matrimoni.
Sul piano teorico, in base al diritto canonico, un illecito come quello di cui il religioso e' sospettato potrebbe portare alla scomunica.
Ma a quanto risulta , il caso del frate non sarebbe poi cosi grave, e per lui non ci sarebbero provvedimenti del genere in vista

2 commenti:

Eccio ha detto...

Si, Ratzinger perdona lui e chi abusa dei minori, chiesa vergognosa, spero un giorno si accorgano delle cazz*te che fanno.

Giorgia ha detto...

Mah la giustizia ecclesiasista a mio parere non esiste proprio... scaricano i loro uomini solo se parlano male della chiesa, altrimenti possono fare di tutto che sono sempre giustificati.