sabato 17 novembre 2007

PER UNA VIRILE CULTURA DELLA RAZZA

Cito testualmente una satira preventiva contro le "razze", tratta dall'espresso del 15 novembre

(NON VI SPAVENTATE PER LA LUNGHEZZA, LEGGETE COMUNQUE PERCHE' E' DIVERTENTE, ALMENO IO L'HO TROVATA COSI !)

Rumeni: si dividono in rumeni stanziali, che discendono da Dracula e abitano in castelli diroccati costantemente sorvolati da pipistrelli. E in rumeni nomadi, che discendono da Zampano' e abitano in roulotte foderate di leopardo, tutte rubate da Moira Orfei. Sanno fare solo un lavoro, costruire pentole, che usano per riporre la refurtiva. I piu' distratti spesso cucinano per errore minestroni pieni di carte di credito, ollane di perle e telefonini. Le pentole piu' grandi vengono trasformate in sedili rotanti per le giostre. Per darsi un contegno suonano il violino.. Insidiano le nostre donne.

Ebrei: hanno il nasone e sono molto avari. Controllano la finanza mondiale e contano ogni mattina il loro gruzzolo stropicciandosi le mani. Aspettano ancora il Messia, rifiutandosi ostinatamente di sceglierne uno tra i tanti gia' disponibili. Non mangiano le ostriche solo perche' troppo care. Insidiano le nostre donne.

Francesi: sono presuntuosi e millantano di avere 300 tipi di formaggi mentre ne hanno uno solo, una specie di stracchino decomposto al quale cambiano etichetta per turlupinare il resto del mondo. Arrotano la erre fin da neonati a causa di una malformazione ereditaria del palato. Portano il basco e giocano a bocce tutto il santo giorno bevendo Pernod e commentando ogni tiro con assurde pernacchiate di stupore. Hanno perso i mondiali di rugby in casa loro. Insidiano le nostre donne.

Tedeschi: mangiano solo cavoli e salsicce, tracannano birre e parlano come le Sturmtruppen, dicono (puonciorno), ( puonasera), e (penfenuti frateli a qvesto ciorno di prekiera). Quando sono depressi - cioe' sempre - invadono la Polonia. Vantano i filosofi piu' importanti del mondo, ma in genere si tratta di spaventosi rompiballe che invece di pensare alla salute scrivono libri di migliaia di pagine pieni di interminabili parole composte al solo scopo di non farsi capire. Insidiano le nostre donne.

Cinesi: hanno l'unghia del mignolo lunghissima. Suonano il gong e torturano la gente con crudelta' efferata, come dimostra il menu' di quasi tutti i ristoranti cinesi. Copiano qualunque cosa e la rifanno con materiale scadente: le Ferrari di bambu' prendono fuoco pochi secondi dopo l'accensione del motore. Sono comunisti. Imsidiano le nostre donne.

Belgi: producono solo ciclisti e cavolini di Bruxelles. Un tempo sapevano dipingere, ma si trattava di lugubri quadri con sfondi scurissimi e persone pallide e flaccide che posavano per giorni interi sedute su vecchie poltrone. Hanno costumi sessuali depravati e insidiano i nostri uomini.

Arabi: sono appena scesi dal cammello. Non riescono a parlare a bassa voce neanche se li paghi. Vendono tappeti tarlati pur di levarseli di casa e mangiano con le mani. Quando hanno il turbante e incantano i serpenti seduti sui chiodi allora sono indiani. Insidiano le nostre donne.

Italiani: ormai brulicano indisturbati in ogni angolo del nostro paese. Vestono capi firmati anche se non hanno da pagare l'affitto. Hanno tre telefonini a testa e li usano per fotografarsi mentre telefonano. Non pagano le tasse. Pensano solo al calcio, alla mamma e al santo patrono, del resto se ne fottono. Parcheggiano in doppia fila per principio, anche se la prima fila e' libera.Insidiano le nostre donne.

30 commenti:

Alberto ha detto...

PRIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO...
:-D

Hai ragione, è esilarante!
Anzi, mò te lo rubo e me lo conservo in formato word sulla mia scrivania: può essere utile. ;-)

Un abbraccio mariuolo :-)

Fabrizio ha detto...

Divertentissimo :-D

cristina bove ha detto...

Davvero esilarante!
In gambissima!
ti lascio il link cliccabile del mio blog.
http://cristinabove.splinder.com/
ciao
cri

Ma com'è che una colta incollato qui, non è più cliccabile?
Spero che sia così solo nell'anteprima.
riciao

Giovanna Alborino ha detto...

@cristina:quando il tuo nome compare in nero non e' cliccabile, ora e' in blu ed anche se non lasciavi il link potevio aprire la tua pagina

@alberto:non preocc, puoi rubatrmi la satira, tanto sei stato onesto, potevi anche farlo e non dirlo

Silvio Irio ha detto...

Sto ancora ridendo....comunque farò anch'io come Alberto per futura memoria..Ciao!!!!

Francesco Candeliere ha detto...

Ciao Giovanna simpatico e divertente questo tuo ultimo post.
Complimenti per gli argomenti trattati nel tuo blog,ti leggo spesso.
Se vuoi possiamo fare uno scambio di link.
A presto

N.B bellissimo il mare azzurro della foto inserita......

Pino Amoruso ha detto...

Ciao...complimenti per il post divertentissimo...Faccio anch'io come silvio ed alberto...
Buona giornata :-)

Giovanna Alborino ha detto...

@francescocandeliere: se ti riferisci a banca dei favori gia' l'ho linksato da tempo, se devo linkare l'altro blog lo faccio piu' tardi

Francesco Candeliere ha detto...

Ok Giovanna,grazie.
Mi riferisco al io blog personale "realismo storico".

Sergio ha detto...

Volevo ringraziarti per l'intelligente commento lasciato sul mio blog di Tiscali, ma ora devo anche rigraziarti per avermi data l'opportunità di leggere il tuo blog. Vedo anche che siamo concittadini. Bene. Metto subito un link al tuo blog in entrambi i miei.

Giovanna Alborino ha detto...

grazi sergio, dopo ti aggiungo anch'io. Meglio che siamo concittadini no? anche il tuo e' un blog interessante

Chiara ha detto...

Ciao Giovanna.Ho letto i commenti lasciati nel blog e sono subito accorsa a dare un'occhiata al tuo.
In riferimento al post combacia la satira sugli italiani,forse mi sbaglio ma non erano gli svizzeri ad avere 300 tipi di formaggi?!:)
A presto

Roberto ha detto...

Quella su gli Italiani la trovo bella e azzeccata.
Grazie del tuo passaggio da me.
un caro saluto
Roberto

Giovanna Alborino ha detto...

@chiara:credo ti sbagli, sono i francesi a vantarsi delle 300 qualita' di formaggi...anche l'attore Gerard Depardieau parla spesso del formaggio francese, non nei film, ma in privato, mi pare che fa' l'assaggiatore dei formaggi. Quest'anno e' stato ad una mostra gastronomica in Sicilia.

@Roberto: vero ai ragione, anch'io la trovo azzeccatissima

Gianfranco Guccia ha detto...

Giovanna,è semplicemente fantastico!
Rido ancora con le lacrime che zampillano dagli occhi!
Ruberò anch'io questo pezzo di gustosa satira e ne farò un quadretto in pergamena da appendere nel mio studio, aggiungendo l'immagine di un cartello (simile a quello che vieta l'ingresso agli animali in alcuni locali pubblici) con evidenziata la scritta: IO QUI NON POSSO ENTRARE!
Un carissimo saluto da....Gianfranco.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Piegato in due dal ridere!!!!!

Ciao Giovanna

Daniele

luigibio ha detto...

ciao Giovanna, bellissimo, da morire dal ridere, solo credevo che terminasse dicendo che gli italiani insidivano le donne di tutti quanti gli altri! ... ma allora è proprio vero che il mito del maschio latino è caduto? ;-)
saluti luigibio

Giovanna Alborino ha detto...

@luigibio:credo proprio tu abbia ragione!
@gianfranco guccia:ottima idea la tua, direi!
un caro saluto a tutti

desaparecida ha detto...

omiodio!sono spaccata dalle risate!!!davvero,e qlla dei francesi la trovo perfetta!!
Mi aggiungo anche io alla fila di qlli che appenderanno qsto post in forma cartacea da qlche parte...ma xfettamente visibile!
ma onor del vero scriverò ka mia fonte...ovvero tu!
un abbraccio forte

Giovanna Alborino ha detto...

@desparecida:grazie! davvero simpatica vero?
ti aggiungo ai miei links amici

Giorgia ha detto...

ahahahah! post davvero carinissimo

daniela ha detto...

E' divertentissimo e molto vero, seppur nella sua generalizzazione.
Ma chi l'ha scritto?
Grazie per il tuo passaggio da me, ora che ti ho scoperta anch'io ti visiterò più spesso!

digito ergo sum ha detto...

Hai dimenticato gli svizzeri: sono completamente ricoperti di cioccolato. Dopo 700 anni di pace hanno inventato l'orologio a cucù, parlano lingue che non capiscono. Non isidiano le donne di nessuno. Troppo fessi per farlo. Te lo dico io, che sono svizzero.

Divertente davvero, complimenti.

Giovanna Alborino ha detto...

@digito ergo sum: ti consideri fesso? non credo, forse sei solo uno che ci tiene alla famiglia ed alla propria dignita!

@daniela:ora vado di fretta ma appena incollata al pc ti linko!

lobotomica: ha detto...

anch'io volevo scrivere qualcosa sugli svizzeri, ma digito mi ha rubato le parole dalla tastiera (con quel nome me lo sarei dovuto aspettare, ciao digito) ;)

e adesso c'è da leggere un altro blog napoletano.. e vai!

ciao giovanna, felice di essere qui :)

Demonio Pellegrino ha detto...

troppo figo.

clio ha detto...

Ciao Giovanna
tutto bene? Spero di sì. Bello il post, esilarante indovinare i difetti di ciascuno.
Alla fine mi sembra che siamo tutti uguali..
Clio

LauBel ha detto...

purtroppo tutto vero... però carino detto così!

ArabaFenice ha detto...

Mi associo agli altri, il post è spassosissimo. E' un po' anche vero. Se ne potrebbe fare dividendo l'italia per regioni perché - è inutile - i luoghi comuni non nascono per caso.
Sui francesi voglio aggiungere, parafrando una mail scherzosa che mi arrivò qualche tempo fa, che "si vantano molto dei loro vini che sono secondi solo a quelli italiani, dei loro formaggi che sono secondi solo a quelli italiani, di Astrix, Obelix e i galli che furono sconfitti dai nostri romani, del loro calcio battuto dalla nostra nazionale, della Bellucci che è italiana.

Giovanna Alborino ha detto...

@arabafenice:brava!
@clio:si tutto bene, passo tutti i giorni da te per vedere se hai effettuato aggiornamenti. Ti auguro di trovare lavorativamente sempre cio' che cerchi.
un saluto
gio