martedì 4 dicembre 2007

IL BUSINESS DELLE DIETE

Il popolo delle diete si concentra in due periodi: le settimane che precedono la prova-bikini in primavera e, d'autunno, le grandi abbuffate natalizie.
Secondo le stime della Societa' italiana dell'obesita', in vista di un Natale esteticamente corretto, sono attualmente a regime ben 19 milioni di italiani.
Di questi, il 65 per cento, si affida a disparate ed improbabili diete fai da te, mentre circa un milione e 600 mila scelgono la scorciatoia delle pillole.


A proposito di pillole, a Genova, qualche settimana fa sono state chiuse 5 farmacie e 37 persone indagate, per pillole drogate.
A Londra per dimagrire ti vendono sciroppi di palma e menu iperproteici.
A New York, c'e' la nuovissima dieta dei 5 punti, che consiste in 5 pasti al giorno, 5 ingredienti, 5 minuti per prepararli, 5 per cuocerli e un programma di esercizi fisici di 5 minuti ognuno.

Insomma dietro alle diete c'e' un vero business, solo in Italia l'industria delle diete muove 50 miliardi di euro l'anno.
Pur di rientrare velocemente nella dannatissima taglia perduta, non esiste uomo o donna che, a prescindere dal livello culturale, sociale e dall'eta', non sia disposto ad investire nell'obiettivo.
Da non dimenticare che ci sono molti dietologi improvvisati, che impongono fantasiose soluzioni dimagranti ai giornali, a internet....ed io ne so' qualcosa...

16 commenti:

Romano ha detto...

Quante diete ci offrono...
La cosa migliore, forse, è: mangiare sano e un lavoro aerobico.

Ciao
p.s.: bello il tuo nuovo contatore di visite.

ArabaFenice ha detto...

Possono inventare tanti metodi e tante pillole ma il vero metodo per dimagrire è uno solo: mangiare tutto ma di meno.
Mai saltare i pasti, mai digiunare. Mangiare sano, senza trasgressioni. Per riuscirci devi avere una grande motivazione. Ne so qualcosa io che ho perso 10 kg (e non li ho più riaquistati) in tre mesi, a partire dal giorno in cui i dolori lancinanti di una ernia al disco mi hanno suggerito che più mi alleggerivo e meglio sarebbe stato.
Il medico curante non mi diede nessuna dieta, anche perché già mangiavo pochissimo. Ma mi diede delle linee guida per una alimentazione sana e ipocalorica che non mi costringeva a cucinare cose diverse da quelle che mia madre preparava per tutti (quando si ha un diario alimentare preciso da seguire, la dieta diventa logisticamente pesante da seguire...).
se si aggiunge un po' di sport, i risultati sono garantiti.

Paolo ha detto...

Purtroppo non c'è da meravigliarsi... viviamo nella società dell'apparenza. Conto solo come veniamo visti e giudicati dagli altri. Che tristezza!
Paolo

Sergio ha detto...

Volevo dare un'occhiata al sito di cui hai parlato nel post precedente, ma ho visto che occorre registrarsi con nick, password, etc, e quindi mi sono astenuto. Francamente sono stanco di dover memorizzare ovunque e in ogni caso numeri e lettere. Certo, la pubblicità, sempre più aggressiva, ci sta spingendo verso uno sviluppo insostenibile. Mi sembra che il mondo intero sia vittima di una gigantesca catena di S.Antonio. Lo stesso avviene per le diete, ognuno dice la sua e pillole e pillolette la fanno da padrone. Io preferisco tenermi la mia pancetta (non eccessiva) e godermi, finchè ci sarà consentito, i piaceri della tavola.
Un caro saluto e grazie per il commento che hai lasciato da me.
sergio

Anonimo ha detto...

siamo tutt'e tre abbastanza magri ma anche se non fosse così non cederemmo alle pillole o alle diete come quella dei 5 punti o alle cose che promettono miracoli e fanno stare male;io-Veronica-ero molto condizionabile e leggevo continuamente i libri delle calorie; ma adesso non lo faccio piu' perche' non avevo problemi di peso prima e ora ne ho davvero meno perche' senza accorgermene e presa da altri problemi piu' seri ho perso tanti chili che ora rivorrei indietro
buon pomeriggio
Veronica Anne Lorenzo
http://giramndo.splinder.com

Fabioletterario ha detto...

Sì, tra poco ci daranno anche l'acqua, in pillole!

Giovanna Alborino ha detto...

in effetti, un po' di aerobica e una dieta sana ed equilibrata si riesce a mantenersi in equilibrio!
poi entri nei supermercati e vedi tante cose dolci ed ecco che sei fregato!
una dietologa anche a me aveva dato delle pillole omeopatiche, le ho prese per un mese, poi mi stufai e decisi che se proprio dovevo perdere qualche chilo, gia' non mangiavo quasi nulla, non era il caso di ingozzarmi di medicine, cosi ho smesso, mi controllo da sola e la mia mente non ne risente!
un bacione a tutti!

LauBel ha detto...

è il mio mondo professionale quello della salute e del benessere ed in effetti, cara gio, tocchi un tasto molto dolente; troppa "improvvisazione", troppa superficialità e troppo marketing; l'obiettivo è una chimera (impossibile dimagrire in poco tempo e di tanti chili) mentre manca la "cultura" della dieta e del corretto modo di alimentarsi; basterebbe questo per essere sani e in forma, inutile pesare gli alimenti e digiunare, per carità!

kabalino ha detto...

io ne consiglio una a costo zero che dà risultati garantiti...da marzo a ottobre percorrere almeno 4000 km in bicicletta a ritmo cardiocircolatorio sostenuto...
funziona!

marito ha detto...

mens sana, in corpore sano!!

Pino Amoruso ha detto...

Tra un pò dovrò affrontare il problema anch'io. Non fumo più da due mesi, i chili aumentano. Tra un pò mi dovrò decidere a perderli. Mangiare di meno, basta dolci, un pò di sport e soprattutto NIENTE PILLOLE MAGICHE.
Ciao :-)

zefirina ha detto...

sono un'esperta di diete dal mio ultimo figlio è un continuo altalenarsi di chili persi e ripresi, una volta mi hano dato anche le pillole, ma scordavo (per fortuna) sempre di prenderle, in questi anni ho capito che non c'è dieta che tenga se la testa non ti viene dietro, invidio quelle/i che se hanno problemi gli/le si chiude lo stomaco a me si apre, anche perchè per me cucinare è sinonimo di accudire, ho sempre avuto una famiglia numerosa e cucino dall'età di 11 anni, ne ho anche le cicatrici addosso (mi sono ustionata con una pentola di brodo bollente), ora ho fatto pace con me stessa, sono un poì più piena e morbida di 10 anni fa, cerco di non ingrassare oltre, ma basta con la fissa di essere magra a tutti costi

Franca ha detto...

Le diete fai da te sono pericolosissime e chi ha problemi seri di sovrappeso dovrebbe affidarsi alle mani di un bravo professionista.
Per tutti gli altri basterebbe un po' di buon senso: mangiare tutto, mangiare il giusto e tanto, tanto movimento!

Anonimo ha detto...

Siete grassi? Tutta colpa di Berlusconi.Lo manderemo sotto i ponti così staremo tutti meglio;)

Demonio Pellegrino ha detto...

stai tranquilla che con me soldi non ne hanno mai fatti...poi tra l'altro pare che ora si dica che i grassottelli (non gli obesi) vivano meglio e piu' a lungo dei magri.

Tie'!

Simona ha detto...

Una volta ho visto un servizio su un uomo che si era fatto ridurre l'intestino. L'operazione è andata male e non riusciva quasi più a camminare, tanto era debole...bisogna fare tanta tanta attenzione...