mercoledì 17 ottobre 2007

LA PRIMA DONNA TRAPIANTATA DI FACCIA SI CONFESSA IN UN LIBRO

Due anni fa' l'intervento (unico al mondo).
Poi le paure, i tormenti e la lunga riabilitazione.
Ora Isabella Dinoire parla, mangia e sorride. Ma le manca ancora un gesto per tornare alla normalita'.
Nonostante i numerosi interventi, non e' ancora capace di arrotondare le nuove labbra in un bacio, e cio' le pesa.
Lo racconta lei stessa in Le baiser d'Isabelle, il bacio di Isabelle ( da qualche giorno in Libreria in Francia, edito da Seuil).

Prima del trapianto, Isabelle aveva un aspetto talmente mostruoso da essere costretta ad indossare sul viso sfigurato una maschera spessa.
La sincerita' di Isabelle spesso sconcerta. Quando in un capitolo ammette d'aver provato a morire, prima di essere azzannata dal cane e di perdere per sempre la faccia.
Era imbottita di tranquillanti, quell'ormai lontano giorno di fine maggio del 2005 quando in stato confusionale la Dinoire cadde per terra e sembro' non doversi piu' svegliare.
Fu a quel punto che venne azzannata dal labrador di casa, che le fece a pezzi il viso.
Ma lei ha sempre giustificato il gesto del suo cane, sostenendo che: non voleva rovinarla, ma solo risvegliarla.

Isabelle due anni fa', cerco' come la sua donatrice, di morire.
(la sua donatrice si impicco').
Dopo il trapianto si e' sentita rinata, ed oggi il suo desiderio e' quello di poter sentire un bacio.
(le sue labbra non sono ancora completamente sveglie)

In fondo un bacio non e', niente, da' molte piu' emozioni di quanto si possa credere.

12 commenti:

chit ha detto...

Da sempre (ricordo a memoria uno a cui avevano fatto il trapianto delle mani) il problema dei trapiantati è accettare appieno il nuovo organo qualunque esso sia.
Il viso poi credo sia terribile visto che, neanche volendo, puoi fare a meno di vederlo....

Silvio Irio ha detto...

Ciao...quello dei trapianti di organi è un argomento davvero serio...nel caso specifico speriamo almeno che Isabelle possa reagire nei migliori dei modi!!

Demonio Pellegrino ha detto...

Questa storia e' davvero allucinante.

antonio vergara ha detto...

però potevano trapiantarle pure un viso più carino :-)

Giovanna Alborino ha detto...

@antonio: sei il solito:-))

Giorgia ha detto...

Che storia incredibile... certo che non avere + il proprio volto e trovarsi con un volto diverso non dev'essere facile da accettare. Ti sembra di guardare un'estranea.

flo ha detto...

E' davvero una storia incredibile, l'anno scorso avevo letto di questo trapianto e mi è sembrato pazzesco trovarsi con una faccia completamente diversa. Però in questo caso è stato utile altrimenti questa donna non avrebbe avuto nessuna speranza. Le auguro di poter guarire completamente!

LauBel ha detto...

Che esperienza... tante volte ci soffermiamo sulla superficialità delle cose senza andare oltre... molti avranno pensato che il fatto di averle ricostruito il volto avrebbe risolto ogni problema, invece...

TRIPPI ha detto...

Per questo motivono tengo un animale domestico in casa! Lo dico senza ironia o sadismo.

trippi ha detto...

non tengo

Giovanna Alborino ha detto...

@trippi: per fortuna hai specificato! :-)

Francesco Candeliere ha detto...

Incredibile storia.A mio parere sarà difficilissimo convivere col viso trapiantato.
Interessante il tuo blog,complimenti.