mercoledì 21 novembre 2007

COSA NASCONDONO GLI ATTACCHI DI BERLUSCONI A PRODI

Da qualche mese la politica italiana e' dominata dall'ossessione dei moderati berlusconiani e di Alleanza nazionale di far cadere il Governo Prodi.

Non c'e' trasmissione televisiva o foglio stampato in cui non ripetano in modi aspri e offensivi l'invito a Romano Prodi di lasciare il campo alla destra moderata, salvatrice della patria.
Che cosa c'e' alla base di questa ossessione? Davvero i moderati rimpiangono il governo e la possibilita' di perseguire con esso il bene pubblico? Sicuramente no.

Per quanto uomini di parte, i seguaci di Silvio Berlusconi e di Gianfranco Fini non possono ignorare che il loro governo e' stato pessimo per il bene pubblico.
Negli anni del governo Berlusconi, sono stati inferti colpi micidiali alla giustizia e alla sua indipendenza.
A questo punto, viene naturale di dare una diversa interpretazione dell'ossessione dei moderati: non rimpiangono il buon governo, ma rimpiangono fortemente il governo degli affari.
Gli esponenti della destra , gli imprenditori e gli affaristi che stanno attorno a Berlusconi hanno urgente bisogno del governo, non per fare buone leggi, ma per fare buoni affari.

Chi ha nelle mani i governi, ha nelle mani i mezzi per cogliere e produrre occasioni vantaggiose.
Basti pensare a ministeri come quelli dei Lavori pubblici o degli Interni per capire che chi ne e' capo puo' cogliere occasioni di guadagno enormi e in pratica incontrollabili.
L'unico ostacolo che si oppone a questo disegno della destra e' la Costituzione, la quale stabilisce che i vincitori delle elezioni governino per i cinque anni del mandato regolare.
Romano Prodi, che e' uomo dai nervi saldi, sa di avere dalla sua il dettato costituzionale e respinge con grandissima pazienza i tentativi di disarcionarlo

Si capisce benissimo che dietro tutti gli pseudoragionamenti politici c'e' soltanto il desiderio di fare soldi con estrema facilita' e senza rischi. Berlusconi e' la prova vivente.






Fonte: venerdi della Repubblica

28 commenti:

Pino Amoruso ha detto...

Sicuramente vogliono governare non per fare gli interessi dei cittadinim ma i propri. Dalle consultazioni elettorali è chiaro che la volontà della maggioranza degli italiani (anche se minima) vuole il centro-sinistra al governo ed il centro destra all'opposizione. Perchè non rispettare la volontà popolare? Se proprio vuoi mettere il governo in difficoltà, perchè non denunciare l'abuso effettuato dal ministro Mastella avuto riguardo il p.m. De Magistris e l'inchiesta Why Not? Forse perchè indagati ci sono esponenti del centro destra oltre al ministroMastella? Come credere a questi personaggi?
Buona giornata
Pino

andrea opletal ha detto...

per me stì due in fondo in fondo se la filano... vanno a cena insieme e tramano alle nostre spalle!!!

oh... mandami le foto per il contest!

ciao

ArabaFenice ha detto...

Il fatto che si voglia governare non per il Paese ma per gli interessi propri e di "amici" penso che sia una comune di tutti i 630 deputati e i 315 senatori del nostro Parlamento, nonché di politici regionali, provinciali e persino comunali.
Sarò qualunquista ma non vedo segnali da nessuna parte che possano smentire questa mia convinzione.

LauBel ha detto...

purtroppo il potere... logora proprio chi ce lo ha! arroganza, disonestà, arrivismo, cura dei propri interessi... ma dopo che si sono coltivati il proprio orticello e hanno ottenuto quello che volevano (soldì? fama? agevolazioni?), perché non pensano davvero alla res publica? noooo, continuano sempre a rubare, questo davvero non lo capisco

Giovanna Alborino ha detto...

@andrea: foto di viaggi?

Romano ha detto...

Al momento sono tutti uguali. Non cambia nulla (o quasi).

Ciao Giò!

Gandalf ha detto...

Giovanna, non nego quanto tu affermi, pero' da onesto libero professionista in IT che ha subito il passaggio Berlusca-Mortadella posso dirti che (e nota la differenza tra PRESSIONE FISCALE e TASSE DA PAGARE)...

... la pressione fiscale e' leggermente aumentata
... le tasse da pagare sono molto aumentate perche' sono diminuite DI BRUTTO molte percentuali di detrazione, una sututte quella sulle spese auto (benzina, meccanico, etc.): dal 50% al 25%
... per non parlare della necessita' di pagare pure un panino a pranzo con la VISA (quando poi i medici e gli avvocati possono ancora farsi pagare in contanti)

Insomma una cosa giusta (far pagare le tasse a tutti in proporzione al reddito) e' stat eseguita nel modo sbagliato (far pagare piu' tasse ai liberi professionisti onesti invece di costringere tutti i liberi professionisti a dichiarare il reddito effettivo e fare i relativi controlli).

Il problema non e' che i liberi professionisti non pagano le tasse: le pagano, ma su un reddito dichiarato di gran lunga inferiore a quello effettivo. Quindi le azioni andavano fatte nell'aumentare le verifiche sul reddito.

Che senso ha costringere un consulente informatico a pagarsi il pranzo con la VISA per poter verificare che su quella fattura ristorante da 10€ corrisponda effettivamente ad una pari uscita dal conto corrente, quando poi i dottori continuano a prendersi migliaia di euro in nero senza far fattura?

Giovanna Alborino ha detto...

@gandalf: sulla questione tasse e dottorini non posso darti torto..anche io e mio marito abbiamo subito cio'

Gandalf ha detto...

cmq se mi dai un'alternativa, un nome, uno solo, ti pago una cena (la prox volta che verro' a Napoli, magari per farla vedere alla mia fidanzata che non l'ha mai vista)

silvio brambilla ha detto...

ciao
volevo segnalare questo nuovo Blog/sito
"partito del popolo della libertà" su
http://partitodelpopolodellalibert.blogspot.com/

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Concordo con ArabaFenice e con Romano. Al momento non vedo una luce alla fine del tunnel.

il parra ha detto...

Gli psicodrammi della politica, prima o poi finiscono in qualche caveau di una banca. Del resto, si sa, è l'arte di non far immischiare la gente in cose che la riguardano... questa la politica. ciao!

chit ha detto...

Ma la sfiga, se non si "mira" bene, poi ritorna e... fa male!!
Così imparano a jettare il prossimo, tiè!!

Giovanna Alborino ha detto...

@gandalf:che alternativa intendi ?

Alberto ha detto...

Tutto giusto, tutto vero, ma ricordiamoci sempre che la democrazia è fatta di pluralismo di opinioni e di alternanza politica.

Gli interessi sono sia a destra sia a sinistra: inutile segnare sulla lavagna "buoni" e "cattivi", sarebbe meglio provare a fare le cose nel modo in cui vanno fatte, anziché nel modo in cui è più facile ricaricare...

Un abbraccio Protagora :-)

gio_stregacciabuona ha detto...

Ciao Giovanna... come vedi abbiamo lostesso nome!! :-D

Il mio blog personale è abbbracadabbra... l'altro (gogge di memoria) è un blog che ho in comunità con delle mie amiche... Quindi i commenti, se ti va puoi lasciarli su abbbracadabbra he lo controllo quotidiamente!!

Baci e a presto!!

Richie ha detto...

Giovanna, sono d'accordo con te. La grande maggioranza è a palazzo solo per la sete di potere e perchè c'è il denaro di mezzo. E triste dirlo, è forse populista dirlo. Però sono daccordo tutti solo quando è ora di alzarsi il stipendio, che poi quando prendono i porvvedimenti per tagliarlo è sempre "dalla prossima legislatura".
Ciao

newyorker ha detto...

grazie del commento, a presto

Anonimo ha detto...

siamo d'acordo sul governo Berlusconi e su quello che i suoi piu' convinti fans si aspettano;la spallata non c'e' stata ha fatto una figuraccia e speriamo che sia il tramonto di un "politico"vergognoso;
grazie per l'adesione alla petizione
un saluto e un abbraccio dai giramundos
Lorenzo Anne Veronica
http://giramundo.splinder.com

andrea opletal ha detto...

@giovanna

passa a leggere del mio contest trovi tutto in alto a destra "Winter Slice"

ti aspetto.. ciao!

Fabrizio ha detto...

@Araba fenice, Romano, Rockpoeta, la luce in fondo al tunnel, se ci fosse, potrebbe essere quella del treno che ci viene incontro.

Demonio Pellegrino ha detto...

Non posso che essere d'accordo con Gandalf. Credo che il governo prodi - se avremo la sfortuna di vederlo durare ancora un po' - passera' alla storia come il governo piu' esoso in tema di tasse della storia della repubblica. Tu lavori come indipendente: sai che non sto sparando cavolate.

Anzi: ricordati che per i sinistri al potere tu sei sempre e comunque une evasore, semplicemente perche' sei indipendente.

Ma adesso abbiamo il nuovo che avanza: Veltroni. Che - in puro stile crozza - vuole abbassare le tasse MA ANCHE aumentarle.

Ma va da via il cul!!!

Gandalf ha detto...

la soluzione che cerco e' un nome per cui votare... ovvero la luce fuori dal tunnel... ovvero il treno che ci viene incontro... ovvero non ci resta altro che spostarsi ed andare avanti fino al prossimo treno per spostarci ancora ed andare avanti fino al prossimo treno etc etc... finche' non saremo cosi' stanchi da spostarci troppo lentamente e finirci sotto quel treno...

Giovanna Alborino ha detto...

@gandalf:non ci sono soluzioni. Scrivere questo post puo' aver significato per qualcuno che io sia di sinistra.
Io non sono ne' di sinistra ne' di destra, ne' del centro io sono CONTRO LA POLITICA!
e' stato solo un modo di dire che alla fine la differenza che fa' il governo sono gli incarichi che vengono dati a chi e' esterno.
Non ci sono nomi per votare, non esiste chi possa stare in politica in modo corretto, perche' anche se ci fossero, e' la politica in se' che e' uno sporco gioco...sotto al treno ci siamo quasi..
la politica e' la camorra senz'armi

daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Per Fabrizio: e poi mi picco di essere io, talvolta non sempre, il cinico e quello che si lascia prendere dall'amarezza lol!

Beh, lasciami dire però che forse in quel caso abbiamo una speranza, ossia che trattandosi di un treno delle FS sia in ritardo, o nel caso fosse in arrivo, sia lento e con il motore paraticamente fuso per cui faremmo mi auguro ancora in tempo a scostarci prima dell'impatto!

Demonio Pellegrino ha detto...

fantastica espressione, Giovanna: la politica e' la camorra senz'arma.

ArabaFenice ha detto...

@ fabrizio
intendi dire che la soluzione è solo il sucidio?:-P

Anonimo ha detto...

Rispondendo al commento di Pino Amoruso dico solo di leggere ogni tanto qualche giornale o guardare i vari TG perchè De Magistris sta indagando anche su Romano Prodi.Non sto dicendo che è colpevole ma cmq avrà i suoi brutti motivi per essere indagato.E' giusto che l'indagine di Mastella vada avanti ma non bisogna addossare la colpa tutta a lui.L'onorevole Mastella è solo la punta dell'iceberg ed è diventato il "capro espiatorio".C'è indagato anche Prodi,porca della miseria!Ma perchè non se ne parla così tanto?Forse per farlo governare un altro po???Magari giusto il tempo del traguardo della pensione del prossimo Ottobre? Cmq,a titolo informativo ecco un articolo del 24 Ottobre 2007 su "il sole 24 ORE":
(è uno dei tanti quotidiani in cui risulta che c'è di mezzo Prodi e non credo che scrivino stronzate perchè sarebbe una cosa gravissima.Se è indagato è indagato,mica se lo possono inventare):
Caso De Magistris, trasferita al Tribunale dei ministri l'inchiesta su Prodi e Mastella

Sarà trasferita a Roma l'inchiesta «Why Not» condotta dal pubblico ministero De Magistris della procura di Catanzaro, nella quale sono coinvolti il presidente del Consiglio ROMANO PRODI e il ministro della Giustizia Clemente Mastella. Il procuratore generale facente funzioni di Catanzaro, Dolcino Favi, ha disposto la trasmissione degli atti dell'inchiesta alla procura di Roma affinchè li possa valutare il Tribunale dei ministri. Favi - a quanto riferisce l'agenzia Ansa - ha disposto la trasmissione dell'intero fascicolo processuale affinchè venga valutato se i reati ipotizzati nei confronti del presidente del Consiglio e del ministro della Giustizia, siano stati commessi quando già erano componenti del Governo o in una fase precedente.