lunedì 19 novembre 2007

I MIGLIORI SITI UTILIZZATI DAGLI STUDENTI

I siti che offrono un supporto allo studio e alla preparazione di esami sono tantissimi.
La piu' grande community scolastica, sia per superiori che universita' e' http://www.studenti.it/ : si basa sul contributo gratuito degli utenti, che inviano il loro materiale didattico e ricevono crediti da spendere per l'acquisto di servizi aggiuntivi, tra i quali un tutor sempre a disposizione, l'accesso a un database di ricerca, le traduzioni di lingua sul cellulare e una sezione "cercaprof", dove conoscere il carattere e il tipo di domande dei commissari d'esame.
http://www.studentville.it/ , dedicato ai teenager, e' un portale di impostazione classicoumanistica che fornisce gratuitamente appunti di classe, ricerche e speciali di letteratura, da Manzoni a Dante Alighieri.


Studenti e docenti collaborano insieme su http://www.atuttascuola.it/ , dove alle relazioni e ai temi svolti si affiancano i progetti didattici.
Inoltre abbiamo, http://www.gaudio.org/ , portale delle risorse multimediali gratuite per lo studio.
Contro la sindroma da esame universitario c'e', http://www.quaestiones.com/ : sono raccolte e schedate piu' di 70 mila domande d'esame poste da 3.600 professori di quasi tutti gli atenei italiani.
Si cerca la sede, la facolta', la materia e il professore e si trovano le domande piu' frequenti, dritte sui libri da studiare e media dei voti ottenuti dai ragazzi.


Piu' spregiudicato e' http://www.tesionline.it/ , portale che mette a disposizione dei laureandi, oltre a una serie di servizi per facilitare lo studio, tesi gia' pronte.
Si consulta il database organizzato per facolta', sede, autore, relatore e periodo di discussione, si individua la tesi, si scaricano l'abstract e la bibliografia. Per la consultazione integrale ci si registra e in cambio di 24 euro si scarica la tesi prescelta.
Molto business dietro il progetto, che vive grazie a migliaia di iscritti.



In pratica oggi e' facilissimo laurearsi, ecco perche' abbiamo medici, avvocati, etc... mancati ! perche' basta un foglio di carta per poter fare l'avvocato...a questo punto quoto il post precedente, "l'avvocatessa senza laurea", almeno lei senza titolo ha vinto tutte le cause...

5 commenti:

chit ha detto...

Bel business anche se in "tema" il sito che preferisco è http://www.notadisciplinare.it/
Geniale!

:-D

Demonio Pellegrino ha detto...

ai miei tempi c'erano i bignami. Spettacolare quello di storia contemperonea.

Finz ha detto...

Chissà come mai, su quaestiones.com non c'è ingegneria... :)

ArabaFenice ha detto...

l'idea di fondo non è malvagia, anzi. all'università si trovano sempre difficoltà nel reperimento di testi validi su particolari argomenti e la maggioranza, almeno alla mia facoltà, erano in lingua inglese.
La condivisione può aiutare ad avere materiale completo e quindi migliorare la preparazione degli studenti. ovviamente, io che non ho mai copiato niente da nessuno e detesto certi metodi, non posso non biasimare chi presenta una tesi scaricata da tesi on line noncHé chi ha fatto un business sul lavoro di altri.
Per il resto, concordo. Credo che soprattutto da quando è stata introdotta la laurea specialistica la preparazione offerta agli studenti sia molto scadente.

Mimmo ha detto...

...io ho la mia tesi pubblicata su Tesionline! :)