martedì 18 dicembre 2007

TASSISTI GUADAGNI ELEVATI

Ho fatto il tassista per un giorno.

Dieci ore da tirocinante accanto all'esperto seduto al volante.
In 10 ore 18 corse e guadagno da un minimo di 5 a un massimo di 50 per un totale di 343 euro (mance incluse).
Ottimo bilancio di giornata.

Il nostro testimone lavora mediamente 25 giorni in un mese, a questi ritmi potrebbe portarsi a casa 8mila 575 euro lordi.
Che al netto di spese per contributi pensioni e infortuni, gasolio, ammortamento e assicurazione fanno non meno di 4.600 euro al mese.
Il tutto senza usare il servizio radiotaxi, che ha un'incidenza di 300 euro al mese.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall' Agenzia delle entrate, i tassisti italiani dichiarano al fisco 1.100 euro al mese, senza tredicesima.
A Roma la media dichiarata e' di 1.150 euro al mese, a Milano di 1.200

24 commenti:

Fabrizio ha detto...

si envince il perchè siano contrari alle liberalizzazioni, se i dati sono questi.

Laura ha detto...

Per fortuna il mio paese è talmente piccolo che i taxi non esistono nemmeno ;)

Riguardo al tuo commento da me:
Si, le foto dei book sono mie: le ho inserite dal mio account su Flickr (trovi il link nel blog)
Grazie della visita, buon inizio settimana !

Alberto ha detto...

Anche io ho fatto il tassista per un mese, a New York: un'esperienza indimenticabile e bellissima!!! ;-)

Venendo al tuo post, secondo me sei fuori strada.
Uno dei miei migliori amici fa il tassista a Milano e ne abbiamo parlato: se va bene arriva a guadagnare 3000 euro lordi, 1.800 euro netti al mese.

La realtà quotidiana è fatta di traffico, stress, rapine, maleducazione, clienti che ti sporcano il taxy, vigili urbani poco tolleranti (a Milano... - ndr), abusivismo non represso.

Fare il tassista è molto complicato e, se adesso liberalizzeranno le licenze (come pare in programma - ndr), tutti quelli che hanno comprato una licenza di taxy pagando 200.000 euro sperando di riprenderseli a fine carriera, se la prenderanno nel BEEEEEEEEEEEP! ;-)

Ci credo che sono arrabbiati.

Un abbraccio taxysolidale :-)

zefirina ha detto...

come dicono a roma er pianto frutta!!!!

non ci credo che i tassisti non arrivino a fine mese

vorrei sapere perchè a roma costino così tanto, quando a barcellona o persino a londra ci puoi girare tranquillamente senza svenarsi

Giovanna Alborino ha detto...

@alberto: i dati non sono miei personali ma di chi fa' il tassista e non vedo perche' dire bugie..ovvio che anche in questo campo c'e' la concorrenza...chi lavora di piu' va' meglio...
se il tuo amico netto guadagna 1.800, (che sono una bella cifra, altro che normale stipendio) li dichiara tutti o molto meno ?
il fatto che sia un lavoro di m****, lo sono molti...ad esempio mio marito ha un negozio, esce alle sei e trenta del mattino, se sale a pranzo e per un ora e rientra alle 9 di sera...anche lui, io, abbiamo a che fare con l'ignoranza della gente, la maleducazione, il furto, se sfortunati il rischio della rapina...
voglio dire, a fine mese arrivano e arriviamo, eccome!
e' ovvio che chi lavora in un ufficio si puo' alludere ad una vita piu' comoda, che sempre stressata e', ma chi lavora in ufficio lo stipendio e' molto piu' basso del nostro...
a egual lavoro ugual stipendio..
cari saluti

Diario di lele ha detto...

Grazie Giovanna,mi hai dato l'ispirazione per cambiare lavoro.........!:)
mi accontento anche di 1800 euro......!:)

Alberto ha detto...

Capisco il tuo punto di vista, Giovanna.
Dico solo che, per quanto non sia stata civile la loro protesta, anche loro hanno le loro ragioni e vanno rispettati anch'essi.

La vita non è semplice per nessuno... :-/

Un abbraccio sindacale :-)

Giovanna Alborino ha detto...

@alberto:appunto per nessuno e' facile ed e' solo una notizia come tante altre...ci sara' pure chi si chiede : quanto guadagna un tassisita ?
nessuno ha torto di lamentarsi come di far notizia o di chiedere..
un abbraccio nonpolemico!

mario ha detto...

ho sbagliato mestiere.....
capisco xkè nn vogliono liberalizzare le licenze....
cmq x te giovanna niente taxi ci pensa il divano a portanti in giro....lo disprezzi spesso ma è comodo

Paolo ha detto...

direi che... ogni "commento" è superfluo!
Paolo

Giovanna Alborino ha detto...

@mario: perche' un mestiere gia' ce l'hai ?

Pino Amoruso ha detto...

Ciao Gio...Dicono che stanno facendo la lotta all'evasione fiscale... Come fanno a non vedere queste "anomalie"??? Secondo me ci prendono in giro...come sempre...
Grazie per le visite , ormai quotidiane sul mio blog è sempre un piacere...Un abbraccio :-)))

chit ha detto...

Hai capito perchè si sono incazzuolati quando qualcuno di questo Governo "ladro e antisociale" di sinistra ha liberalizzato le licenze. Non perchè non ci sarebbe stato più lavoro, ma perchè si rompevano gli equilibri di una mafia ed una casta tra le più dure a morire... glie'possino!!!!

ArabaFenice ha detto...

questi dati mi sorprendono; quando passo dalle stazioni vedo sempre i tassisti in attesa di clienti che non arrivano e mi ero convinta che non se la passassero bene. Credo che non si possa snocciolare dati sulla base dell'esperienza fortunata di un singolo ma è anche vero che urge la messa a punto di un sistema di controllo, attualmente assente o inefficace. non ho mai visto un tassista rilasciar fattura o altro.

creek ha detto...

Quasi quasi divento tassista :D

Giovanna Alborino ha detto...

@arabafenice:sul fatto che non si possano snocciolare dati sull'esperienza fortunata di un tassista e' vero, ma il fatto che non rilasciano fattura e' giusto ? non credo..

ArabaFenice ha detto...

certo che non è giusto. volevo dire che ho sempre pensato che guadagnassero poco e dichiarassero ancor meno.

Franca ha detto...

Ecco spiegato il perchè non vogliono le nuove licenze!

LauBel ha detto...

è una categoria su cui non mi sento di dire la mia (poca esperienza... meglio i mezzi dell'atac, anche perché moooolto più economici);penso in generale che le tariffe siano esagerate, considerando che in città come la mia (Roma) c'è sempre traffico ed è capace che per percorrere pochi km ti trovi a spendere un bel po' di euro...

Anonimo ha detto...

un esempio che il mestiere cambia da località a località... io quest'estate sono stato in corsica e ho avuto problemi con la macchina... abbiamo chiamato un taxi... il tassista è arrivato con un mercedes SL della serie 100.000 €... dipende tutto dal posto in cui lavori e se hai soldi per comprare una licenza (che dicono che superi i 200.000 €)...

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, vorrei lasciare il mio pensiero visto ke siamo in un paese libero e poi vorrei anke far riflettere. Mio padre è tassista a Palermo ovvero svolge mansioni di servizio pubblico con la propria auto (un TAXI) e nn guadagna poi cosi tanto, come fate credere VOI QUI!!! Per la cronaca è un bel lavoro senza ombra di dubbio ma vorrei sottolineare ke esistono le persone ke rispettano le regole e ki invece no, come in tutti i settori: dottori, dentisti, avvocati, imprenditori, professoriiii, informatici, blogger ecc... Qualke mese fa è morto di infarto un collega di mio padre mentre stava effettuando un servizio. Aveva pressokke 50 anni e padre di famiglia. E a distanza di poco tempo anke un altro. E ki li paga a loro?????? NESSUNOOOOOO!!! e quando stanno in malattia ki la paga???????? NESSUNOOO!!!!!! e quando sara la pensione????? PRESSOKE minima!!!!!! per il fatto di cedere il servizio nn è poi cosi semplice! siamo tutti bravi a parlare ma mettiamoci realmente nei panni al 100% e no ke si parla solo di guadagno e pure sgagliato.
un saluto a tutti.

Anonimo ha detto...

Io conosco alcuni tassisti, e posso dire che se la passano bene, sono proprietari di belle case (parlo di villette e non appartamenti) e in generale non sembrano aver problemi economici...anzi... come ho letto su 1800 euri sono pochi, dipende comunque dal tipo di licenza se è relativa al centro città o a comuni limitrofi dove la licenza costa meno ma ovviamente anche la clientela è minore. Mi pare di aver capito che annualmente ricevono pure una "sovvenzione" da parte del comune come recupero spese carburante pari a un migliaio di euro.... Nella città di VR, una licenza del centro città costa circa 240.000 euro dicono frutti sui 6000 al mese a cui vanno però tolte spese carburante, manutenzione auto, assicurazione etc, del radiotaxi, del commercialista...queste ultime spese, le recuperano mettendo gli sponsor, gli adesivi pubblicitari sulle fiancate delle auto servono a recuperare un po' di spese... non vorrei dire, ma forse anche sul bollo auto hanno delle agevolazioni e pagarlo inferiore agli altri utenti della strada.... Comunque, 2-3-4 o 6 mila poco importa sarebbe giusto che i tassametri fossero fiscali... facendo un calcolo chilometrico, un tassista si spara facilmente un 90-100.000 km l'anno e l'auto la usano prevalentemente per lavoro, a 1100 al mese vorrebbe dire che guadagnano 0.12 centesimi a Km... Supponendo di fare un tragitto di 50 Km, spendiamo 50x0.12= 6 Euro ?????? forse qualcosina di più...
Provate a farvi qualche conteggio empirico, su qualche decina di migliaia di chilometri...e traete le conclusioni... ciao...

Tariffa 1 : Urbana (entro e sul G.R.A) Costo al Km. € 0,92 (per velocità superiore a 20 Km/h)
Tariffa 2 : Extra urbana (oltre il G.R.A.) Costo al Km. € 1.52 (per velocità superiore a 20 Km/h)
In caso di velocità inferiore a 20Km/h lo scatto viene conteggiato a tempo.
Costo indicativo per 1 ora Euro 23,70

CENTRALI RADIO E COLONNINE TELEFONICHE

Per le chiamate attraverso il servizio Radio Taxi entro il GRA viene definito un
importo massimo di chiamata con i seguenti valori, da aggiungere allo scatto
iniziale:

−Euro 2,00 (due) se l'arrivo del taxi è previsto entro 5 (cinque) minuti dalla
chiamata;
−Euro 4,00 (quattro) se l'arrivo del taxi è previsto entro 10 (dieci) minuti dalla
chiamata;
−Euro 6,00 (sei) se l'arrivo del taxi è previsto oltre 10 (dieci) minuti dalla
chiamata

Anonimo ha detto...

Mi vorrei aggiungere alla lista di persone che pensano che fare il mestiere del taxista sia pesante ma molto redditizio. Io ho alcuni amici che lo fanno da tanti anni e non sono certamente ricchi, ma posso dire che non hanno i problemi di un operaio o di un impiegato per raggiungere la fine del mese. Dichiarano mediamente 10 mila euro all'anno ma il loro incasso è di circa 50 mila euro da cui devono detrarre le spese. Lavorano mediamente 8 ore al giorno con un riposo settimanale. Quando vanno in ferie affittano la licenza e l'auto a circa 50/60 euro al giorno. La pensione è sempre proporzionale a ciò che si versa di contributi, il loro regime non è diverso dagli altri. Meno si dichiara al fisco e meno si percepirà di pensione. La licenza molti la hanno avuto per concorso a titolo gratuito dal Comune e altri la hanno acquistata. Io la considero un buon investimento perché il suo valore cresce con il tempo al pari di un appartamento.
Saluti

griso_78 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.