venerdì 11 gennaio 2008

ATTENZIONE ALL'USO DEI FARMACI

Si allunga la lista dei farmaci che sembrano fare piu' male che bene.
Farmaci che si acquistano liberamente in farmacia, ma possono avere effetti collaterali molto gravi. Soprattutto nei bambini e negli anziani.
L'Aulin ritirato in Irlanda, Finlandia e Spagna perche' puo' causare gravi danni al fegato.
In Usa sciroppi per la tosse e raffreddore messi sotto accusa perche' pericolosi per bambini, oltre che inutili....


In Italia sono state ricevute 50 segnalazioni su decongestionanti nasali, che hanno causato disturbi del respiro, e anche reazioni cutanee da non sottovalutare. Quindi le autorita' raccomandano di non usarle per i bambini al di sotto dei 12 anni.
Ma non sono l'unico periodo per i bambini raffreddati: i cortisonici per l'ereosol (Clenil) di cui in Italia siamo i maggiori consumatori, l'uso andrebbe regolato.

A un bambino italiano su quattro, infatti, per ogni raffreddore vengono prescritti areosol a base di farmaci che dovrebbero essere usati soltanto negli asmatici.
Ritornando alla nimesulide, cioe' antinfiammatori come Aulin etc..nel nostro paese dal 2001 al 2007 hanno provocato piu' di 700 reazioni avverse, la meta' delle quali considerate gravi.
Non esiste antinfiammatorio ideale che toglie infiammazione e dolore senza alcun rischio.


E' importante che sui farmaci vengano condotti studi indipendenti, non finanziati dalle stesse aziende produttrici.

39 commenti:

desaparecida ha detto...

buongiorno giò,spero che tutto ti vada bene....sapevo degli antinfiammatori,qllo che mi sorprende è che anche chi è consapevole dei rischi altissimi che corre....di fronte al mal di testa cmq prende l'aulin!
penso che un minimo di amor proprio ci voglia...
buona giornata

Giovanna Alborino ha detto...

@desparecida:buongiorno, mattiniera? si tutto bene..

sapevo anche io degli antinfiammatori, anche se ti dico che ho smesso di prenderli solo da quando il mio mal di testa e' passato ad emicrania, quindio prendo altro tipo di medicinale..
in passato ho fatto cattivo uso di aulin tant'e' che oggi non mi fa' piu' niente..

un abbraccio

Paolo ha detto...

Studi indipendenti? Un po' complicato... costano cifre enormi... e purtroppo solo le case farmaceutiche possono permetterselo...
Paolo

Simona ha detto...

hai perfettamente ragione, cara Giovanna. dietro ai farmaci ci sono interessi da paura, non mi stupirei se un giorno uscisse fuori che fa male pure l'aspirina. comunque l'aulin mi toglieva il mal di testa in 10 minuti. posso sfruttare questo tuo spazio e chiedere ai tuoi lettori: qualcuno mi sa dare una valida alternativa per l'emicrania?
grazie e buona giornata!

Gianfranco Guccia ha detto...

Ciao Giovanna, intervengo per sottolineare l'allarme che hai lanciato dal tuo post sull'uso ed abuso dei farmaci in genere.
Condivido la preoccupazione per l'uso spropositato del nimesulide, principio attivo di antinfiammatori non steroidei come Aulin e Mesulid, per altro inutili nel caso di emicrania pura quando non riconducibile ad una accertata patologia (artrosi cervicale et similia), che nella sua forma più violenta viene definita "cefalea a grappolo", contro la quale l'unica terapia farmacologica utile sembra quella basata su farmaci a base di triptofano.
Il Clenil (somministrato via aerosol)è un "best seller" tra i corticosteroidi usati sui bambini anche per un semplice raffreddore, che ha comunque il difetto, in quanto cortisonico, di abbassare le difese immunitarie, con strascichi e complicazioni a carico delle più profonde vie respiratorie (ad es. bronchiti) che per via dell'azione del farmaco (antinfiammatoria e parzialmente antipiretica)restano spesso "occultate", producendosi, in tal modo ulteriori e più gravi patologie! In un mondo che ci "pretende" sempre in forma e pronti a gettarci nel turbinio della vita si è persa la facoltà di sopportare
anche un lieve disagio, lasciando reagire il corpo umano.
Si pensi all'uso indiscriminato degli antibiotici, inutili contro le forme virali, che ha "indotto" determinati batteri ha modificare la propria struttura generica dando luogo a ceppi sempre più resistenti.
L'allarme sulla questione è più che giustificato, ed inoltre le commissioni ministeriali che controllano la sperimentazione dei farmaci e ne consentono la commercializzazione: perché sono composte da un numero esiguo di componenti che nel tempo "sembrano" inamovibili? Non sarebbe il caso di mettere in campo una commissione (ad esempio) finanziata dalle associazioni dei consumatori che faccia da contraltare a quella ministeriale?
Lancio la domanda e ti saluto affettuosamente.
Gianni.

Gianfranco Guccia ha detto...

ERRATA CORRIGE: in merito ai batteri..."struttura generica" leggasi "struttura genetica"
Scusate il refuso di digitazione, ed approfitto dell'occasione per invitare chi, al contrario di me, è legittimato a disquisire in materia di farmacologia o medicina a correggere eventuali mie scorrette considerazioni.
Grazie.

Gianfranco Guccia ha detto...

Oggi commento a "singhiozzo", battuta il cui copyright appartiene al nostro caro Rockpoeta!
@Simona: prima di tutto parlane con il tuo medico di fiducia; possibile alternativa all'Aulin (mimesulide): puoi provare con farmaci a base di chetoprofene (sale di lisina) in forma granulare (da sciogliere in poca acqua)più rapidi nell'azione ed assumere, preferibilmente, a stomaco pieno.
Un saluto carissimo...Gianni.

mario ha detto...

ho paura!!!!!
prendo l'aulin come fosse aranciata........
noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Franca ha detto...

Io sono contraria all'uso dei farmaci perchè non ne esiste nessuno, neanche quelli da banco, esente da controindicazioni.
Per cui: uso limitato all'essenziale e sotto controllo medico

Mimmo ha detto...

...meno male che anche io non sofrro di psicosi da pillola.
NE prendo SOLO se veramente sono costretto.
meglio far passare, quando possibile, i vari malanni da soli.

ArabaFenice ha detto...

i farmaci potrebbero benissimo essere evitati per banali raffreddori. per favorire la guarigione sono più che efficaci alcuni rimedi casalinghi:
1) inalare il vapore, privo di medicinali, di acqua bollente con la testa coperta da un asciugamano
2) fare impacchi caldi al petto e alle spalle con pezze di lana scaldate sotto il ferro da stiro.

Giovanna Alborino ha detto...

@simona:io oggi dopo aver provato varie pillole, consigliata dal dottore, e dopo aver fatto una cura preventiva con delle gocce oggi solo con le supposte "difmetre' " blocco l'emicrania sul nascere.

creek ha detto...

Prima mi capitava di prendere l'aulin ma da quando mia madre ha sentito che in altri paesi l'hanno ritirata non la compra più... adesso prende la moment, ma magari è la stessa cosa... boh

Giovanna Alborino ha detto...

@gianfranco guccia: ciao gianni, sempre un piacere ricevere tuoi commenti ben dettagliati..
si, forse potrebbe essere un'idea una nuova commissione finanziata dai consumatori...
ci avra' gia' pensato qualcuno per il futuro ?
chissa'!

ti saluto con stima e affetto
giovanna

Giovanna Alborino ha detto...

@mario: se non vuoi che mi porti il tuo divano a casa, prova a prendere meno aulin, e solo in casi necessari..

@franca, mimmo, arabafenice: io l'unica cosa che prendo e' solo per l'emicrania, perche' li sto male sul serio, mi si paralizza il viso, male ai denti, agli occhi,non riesco nemmeno a vedere la luce..del resto evito sempre la medicina, aspetto che il raffreddore o la tosse passino da sole, anche quando devo darla a mio figlio, accorcio sempre i giorni della somministrazione..

un caro saluto a tutti.

Suysan ha detto...

Dell'Aulin ne avevo sentito parlare anche io...mentre per il Clenil non sapevo nulla e mi dispiace........mio figlio che è asmatico quando era piccolo ne ha fatto un largo uso......oddio!!!!!

Per Simona....Per l'emicrania mi hanno consigliato il Brufen che credo sia molto simile al Moment(consiglio di un centro cefalee)

Giovanna Alborino ha detto...

@creek: credo sia la stessa cosa, sempre un antinfiammatorio...purtroppo forse per lo stress, si corre sempre, il mal di testa in ognuno e' continuo, dovremmo magari affidarci alle nonne, puo' darsi che con i vecchi metodi si sta in forma prima e senza conseguenze.

Giovanna Alborino ha detto...

@suysan: 2 anni fa' sono stata al centro emicrania al policlinico di napoli e mi dissero:la cosa piu' difficile da curare e' il mal di testa.
Pensa che da quel giorno ho sopportato l'emicrania piangendo, una cosa da indurti al suicidio, poi per puro caso ne parlai a settembre con il mio medico di base ed ecco risolto il problema, supposta di "difmetre' " e blocco l'emicrania sul nascere.

Fabioletterario ha detto...

Eccomo qui: io sto male dopo che ho preso l'Aulin! Afte in bocca e mal di stomaco!

Suysan ha detto...

Anche io sono stata al centro cefalee dell'ospedale San Carlo a Roma e mi hanno dato questo Brufen dicendomi comunque che l'importante è la tempestività.......bloccarlo appena si sente che sta arrivando....chiedero di queste supposte di cui mi dici.....grazie

Giovanna Alborino ha detto...

@suysan:vero, la tempestivita', io la blocco appena mi accorgo che arriva..cmq chiedi, se abbiamo la stessa emicrania, funziona.

alicesu ha detto...

C'era Grillo che parlava, ma anni fa, di questo libro che denunciava tutti i farmaci dannosi e letali (!) per il corpo umano.
Raccontava che questo libro fu prima ritirato dal commecio e poi reimmesso, mettendo delle righe nere sopra ai farmaci "protetti".
Il libro era, in pratica, solo righe nere.

Giovanna Alborino ha detto...

@alicesu:non sapevo di questo libro.
Oggi l'uso dei medicinali dovremmo prenderlo solo in casi di malattie gravi e per sopravvivere..

eccio ha detto...

Mentre ero in ospedale mi hanno raccontato la storia dell'aulin. In ogni caso penso che se usati sporadicamente non possano causare gravi danni. Ma come dici tu, si tende sempre a dare medicine e rimedi malsani per curare la salute. non vaaffatto bene questo cari dottori ...

Silvio Irio ha detto...

Ciao Giovanna..riguardo al post pensa che addirittura alcune Case Farmaceutiche lasciano sviluppare alcune malattie per poi in seguito immettere sul mercato i farmaci adatti....

Avviso Importante

P.S. il mio blog Pensiero Libero si è trasferito su piattaforma Wordpress. Per questo ho cambiato indirizzo....
ti aspetto su:

http://silvioirio.wordpress.com/

Da oggi posterò da lì...ti aspetto ci conto!!!

Silvio

tommi ha detto...

che dire se non che sono perfettamente d'accordo? del resto le case farmaceutiche fanno profitto sui nostri malesseri per cui perchè curarci veramente?

Silvio Irio ha detto...

Ciao Giovanna mi fa piacere ti piaccia il nuovo blog...
riguardo il fatto dei commenti credo semplicemente che ho importato tutto prima che tu lasciassi il commento al post...almeno mi sembra di aver capito...cmq l'ho letto..
A presto
Silvio

Lele ha detto...

Ciao Giovanna....!Spero che non ti dispiaccia,mi sono allacciato con questo post di oggi per parlare di un argomento simile e importante come il tuo!Se vuoi lo tolgo!
Forse era meglio chiedertelo prima.......scusa,cmq basta che me lo comunichi e lo tolgo...!
Un abbraccione....!

Giovanna Alborino ha detto...

non preoccuparti, hai fatto bene

Irene ha detto...

Ci sono troppi interessi da parte delle case farmaceutiche, non ne sapremo mai abbastanza, no avremo mai risposte corrette e informazioni che ci permettano di sapere effettivamente quello che stiamo prendendo e perchè. Se hai notato poi i farmaci sembra che vadano di moda: ci sono periodi che viene consigliato da medici diversi lo stesso farmaco... Bho... Non ci sarà soluzione fino a che gli studi vengono fatti dalla case produttrici di farmaci. ciao

Giorgia ha detto...

Io purtroppo essendo di salute cagionevole sin da quando avevo un mese coi farmaci è una vita che convivo. Perchè poi smetti di prenderli per una cosa e te ne viene fuori un'altra... è tutta un catena senza fine. Da qualche anno sono passata alle cose naturali però anche in quel caso non è assolutamente vero che non ci sono controindicazioni perciò andrebbero regolamentate anche i prodotti erboristici. Ma purtroppo il problema è sempre lo stesso: sulla salute delle persone si fanno dei grandi miliardi perciò non credo, anche se me lo auspico, che verrano mai fatti studi indipendenti.

Pino Amoruso ha detto...

Ciao Gio...Arrivo tardi e è stato già detto tutto...
Un abbraccio ;-)

Diego D'andrea ha detto...

Io non uso medicinali... praticamente mai.
MA ho lunghe discussioni con mia madre che utilizza aulin molto spesso! La prossima volta che la vedo le farò leggere questo post, così la terrorizzo un pò ;-)
Ciao D

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Si era parlato anche del mesulid. Post davvero utile perchè la salute va sempre al primo posto e le medicine devono curarci e non farci ammalare.

Giovanna Alborino ha detto...

@irene: il farmaco e' un prodotto messo in vendita e quando vedi che un dottore promuove di piu' un prodotto che un altro ha le stesse caratteristiche e' perche' in base alle prescrizioni a fine anno riceve un premio, che puo' essere un viaggio, dei soldi.
tra i miei due pediatra uno mi da' mellin l'altro plasmon, potrebbero dire "sono uguali entrambi, guardi la sua tasca"

@diego d'andrea: fai bene a ricordarlo a tua madre.

un caro saluto a tutti

Irene ha detto...

Chissà perchè in Italia poi non si può pubblicizzare un prodotto omeopatico come il prodotto che sostituisce il vaccino per l'influenza; ma ci credono scemi che non capiamo cosa ci sta sotto?

Simona ha detto...

@giovanna, gianfranco, suysan: grazie per i consigli contro l'emicrania. Vi farò sapere!

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu