mercoledì 23 gennaio 2008

(continuo post precedente) I 7 MITI SFATATI DAI DUE RICERCATORI AMERICANI


  • Bisogna bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno.

La nostra alimentazione (frutta e verdura) e le bevande abitualmente consumate coprono il fabbisogno quotidiano di liquidi.

  • Usiamo solo il 10 per cento del nostro cervello.

Un mito che si diffuse all'inizio del 900. Alcune fonti attribuiscono l'affermazione ad Albert Einstein, ma non e' mai stato provato.Le neuroscienze dimostrano che non e' cosi.Le tecniche di visualizzazione e gli studi metabolici rilevano come non esiste area del cervello inattiva.

  • Capelli e unghie continuano a crescere anche dopo la morte.

Il mito e' da attribuire a un fenomeno biologico: un'illusione ottica dovuta al fatto che dopo la morte la pelle si disidrata e si ritrae attorno a capelli e unghie.

  • Radere i peli fa' crescere piu' in fretta, piu' scuri e piu' forti. Lo stesso si e' soliti dire dei capelli tagliati.

Non ha fondamento scientifico. Si tranquillizzino le donne che temono l'irsutismo dopo una rasatura. Secondo studi recenti, radersi le gambe non ha alcun effetto su consistenza e velocita' di ricrescita dei peli.

( Ed io confermo)

  • Leggere con poca luce rovina la vista

E' possibile che gli occhi si stancano, ma e' un effetto negativo temporaneo, non causa danni permanenti a struttura e funzione visiva.

Gli studi epidemiologici dicono che oggi cresce l'incidenza della miopia rispetto a un tempo quando si leggeva a lume di candela.

  • Mangiare carne di tacchino da' sonnolenza.

In realta' ci sono altri alimenti, carne di maiale o formaggio, che contengono per grammo piu' triptofano del tacchino. Altri meccanismi fisiologici, come la sonnolenza postprandiale, possono spiegare il fenomeno.

  • I telefoni cellulari negli ospedali creano interferenza elettromagnetica.

Risultati di test americani, che non differenziano molto da quelli europei, parlano di interferenza dell'1,2 per cento con le apparecchiature e a distanza di un metro.

23 commenti:

zefirina ha detto...

quanto siamo "ignoranti" nel senso più profondo del termine....

Anonimo ha detto...

sono tutti molto interessanti;la storia del cellulare negli ospedali preoccupa perche' tutti potrebero abusarne in un luogo dove potrebbe dare fastidio ai ricoverati;

"Capelli e unghie continuano a crescere anche dopo la morte".
sfatato un mito che turba tanto
:)

un saluto da Lorenzo Anne Veronica
http://giramundo.splinder.com

Alberto ha detto...

E del fatto che "masturbarsi provoca cecità" non hai niente da dirmi? :-D

Un abbraccio luoghiComuni :-)

Franca ha detto...

Non sempre ciò che è "popolare" è anche saggio...

Giovanna Alborino ha detto...

no, perche' non mi masturbo e quindi non vado a cercare la notizia! :-D

Suysan ha detto...

Certo che ce ne raccontano di cavolate!!!!!
alcune le sapevo per le altre grazie.....

Paolo ha detto...

E' la conferma che il potere dei media è sconfinato...
Paolo

creek ha detto...

Quindi dici che radarsi i peli sulle gambe o altre zone non influenzano sulla consistenza e sul colore???
è una notizia splendida!

GlitterVictim ha detto...

Non l'avevo mai sentita quella che la carne di tacchino provoca sonnolenza, certo che se uno a pranzo si mangia 10 tacchini è possibile che nelle ore successive venga colto da sonnolenza.

Per quanto riguarda i peli, checché si dica io vado di ceretta.

Vita di mamma ha detto...

Secondo me la storia del tacchino che porta sonnolenza é stata inventata da un pigrone per giustificare la scarsa propensione a lavare i piatti dopo un lauto pasto :)
E poi il fatto che usiamo solo 10% del nostro cervello é chiaramente una bufala! Lo sappiamo benissimo che molti neanche 5% fanno funzionare...
Scherzi a parte comunque delle cose elencate credo che quella dell'acqua sia comunque vera, nel senso che bere abbastanza acqua di sicuro fa bene, per lo meno depura!!!

Giovanna Alborino ha detto...

@creek:solitamente dovresti gia' tenere tu una radice piu' doppia.
Io parlo secondo la mia esperienza e qualche volte ho usato la lametta sulle gambe, ma specie in inverno non escono quasi mai e non si vedono..

una cosa e' vera, che lametta o no se hai un pelo doppio ti cresce eccome e soprattutto con il caldo, cioe' in estate.

Cris ha detto...

ciao gio!!!!!!!!!bel post:tante cose non le sapevo!!!!!che bello
:ogni giorno imparo qualcosa di nuovo.ciao!!!

Giorgia ha detto...

carino sia questo post che il precedente, in effetti di "leggende metropolitane" ce ne sono tante. Alcune le sapevo (ad es. quella della lettura con poca luce) altre no (es. quella del tacchino, sarà che non ci ho mai fatto caso). Tutte notizie interessanti ;)

Irene ha detto...

Sempre interessante Giovanna! aspetto altre "leggende". Buona ricerca! ciao

LauBel ha detto...

che carina questa idea di sfatare i miti più (o meno) comuni... sempre originale, eh, gio? alla prossima!!

Diego D'andrea ha detto...

Si, avevo letto anch'io di questa cosa.
Pensa che su quella del rasarsi i capelli per rinforzarli c'è un mio amico che c'ha fatto affidamento per tutti i primi anni d'università... adesso è completamente pelato, volente o nolente ;-)
Ciao D

gio_stregacciabuona ha detto...

Menomale va... già stavo andando a buttare la lametta!! Porca miseria...

Credo di aver risolto i miei problemi di connessione... almeno lo spero!!

Avevi bisogno di una mano er la testata?? Chiedi e ti sarà dato... :-D

Simona ha detto...

ci dovrebbe essere tra questa pure "la donna che allatta perde un po' di vista". almeno spero che sia una fesseria perché non ho ancora allattato figli, ma sono già piuttosto miope..

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Allora però la notizia delle interferenze provocate dai cellulari sarebbe in parte vera se ho capito bene, al contrario di tutte quelle che la precedono.

desaparecida ha detto...

mah giò,amica mia sei sempre fonte di notizie utili...buonanotte

Giovanna Alborino ha detto...

quelle che ho fatto mie e ci credo un po' sono:
interferenza del cellulare, e anche se non bevi 8 bicchieri di acqua e prendi altre bevande o brodo, verdura sempre acqua contengono, no?!

@desparecida: e' il mio compito...
ma tu non dormi proprio!

@simona:si l'ho sentita e' ci credo, pensa che prima ero un pochino astigmatica, oggi sono un pochino anche miope solo ad un occhio, la gravidanza e l'allattamento mi hanno fatta cambiare gli occhiali 3 volte..

ArabaFenice ha detto...

magari questi sono miti sfatati da due ricercatori americani. tra un po' altri due ricercatori dicono che è vero.
ogni giorno la ricerca scientifica sforna talmente tanti risultati - a volte anche in contrasto tra loro - che è difficile orientarsi.
Ad ogni modo:
1) preferisco comunque bere molta acqua anche perchè di frutta e verdura ne consumo poco (o meglio, a periodi...)
2)anche io sono stata sempre molto scettica circa le tanto decantate nostre potenzialità
3)menomale, mi preoccupavo pensando a come fare la manicure dopo la morte
4) preferisco comunque la ceretta. dura di più.
5) confermo, perché per come stresso i miei occhi con letture a tarda notte sarei già cieca...
6) non sapevo di questa diceria sugli effetti soporiferi del tacchino
7)da tecnico so bene, che in genere le norme per la prevenzione del rischio di interferenza e non solo (per esempio, i rischi dell'esposizione umana..) sono molto cautelative.

desaparecida ha detto...

ops....hai notato che sono 1 po' insonne?