mercoledì 6 febbraio 2008

23 MILIARDI DI EURO RIVERSATI NELLE TASCHE DEI PRIVILEGIATI

Se una persona ruba un miliardo di euro tutti lo chiamano ladro; ma se dieci milioni di cittadini sottraggono cento euro ciascuno, rischiano di vincere le elezioni.
E' quanto accade nel nostro bel paese.

Ci sono falsi invalidi, malati immaginari, morti con la pensione, lavoratori in nero...
379 mila sono le famiglie che continuano a ricevere pensioni che l'Inps non dovrebbe pagare perche' i beneficiari sono morti, ma i familiari percepiscono ugualmente la pensione, tutto questo a causa dei cronici ritardi nell'aggiornamento degli archivi degli enti pensionistici.


Fra i tanti ritardi, nelle registrazioni dei decessi non mancano le truffe: il familiare che nasconde il cadavere nel freezer, la donna di Olbia che continua ad incassare le tre pensioni della madre morta nel 2000 e cosi via..
Risultato: almeno tre miliardi e mezzo di euro rubati allo Stato sociale..
Poi ci sono percone amputate che per percepire una misera pensione, ogni anno deve andare a farsi le visite di controllo, manco se poi l'arto gli cresce..


La sanita' dopo le pensioni e' l'altra grande voragine dei conti pubblici: nel 2007 ha bruciato quasi 98 miliardi di euro.
False esenzioni per ticket, rimborsi gonfiati alle cliniche private fino agli appalti truccati negli ospedali pubblici, in cambio di tangenti, nomine o voti.


Insomma ci sarebbe ancora tanto da raccontare, la malattia dell'Italia e' tutta in una grande macchia d'olio che non riesce ad asciugarsi...la finanza, le fiamme gialle, tutti si stanno muovendo ma i tempi per un Italia migliore sono lontanissimi...

24 commenti:

camomillAle ha detto...

La mia visione è quella di un cane che si morde la coda..disincantata..demoralizzata..delusa...

Gianluca ha detto...

i furbetti di questo paesino che è l'italia alla fine recano un danno alla collettività. Senso dello stato è proprio la coscienza dell'appartenenza ad una comunità. La piccola truffa (tanto lo fanno tutti e che sono il più fesso) è come una carie non curata.
Prima o poi arriverà il dentista.

Anonimo ha detto...

E'abbastanza vero che il fenomeno dei falsi invalidi era molto diffuso in passato. Ora mi risulta che siano stati messi in atto controlli più rigorosi, quel che resta di truffaldino è perciò più che altro frutto di corruzione spicciola. Non sempre i sanitari sono all'altezza del loro compito. A mia moglie, che soffre di una malattia curabile ma inguaribile che l'ha costretta ad una operazione chirurgica palliativa hanno detto: beh, lei è stata operata perciò è guarita! Sue colleghe hanno benefici di legge per semplici problemi di ipertensione ma lei che rischia sempre un ritorno in sala operatoria non ne ha. Stiamo comunque attenti: denunciare le carenze del sistema sanitario è cosa buona e giusta ma senza la sanità pubblica l'aumento della vita media interesserebbe solo i milionari (in euro).
Julien
julien.blog.tiscali.it

Franca ha detto...

Vedere quanto è diffuso il costume italiano di cercare la raccomandazione, della piccola truffa, del privilegio non dovuto dovrebbe farci riflettere sul perchè la politica è quella che è...

loreanne ha detto...

si vergognino doppiamente;per la disonesta' e perche' questi furbi sottraggono un parcheggio un beneficio a chi soffre veramente;e spariscano i politici che diffondono queste schifezze in cambio di un voto
ciao carissima
L. A. V

Fabioletterario ha detto...

Ovviamente, siamo in Italia...!

zefirina ha detto...

l'inps di roma mi sa che funziona benissimo, come alessandro ha compiuto 18 anni gli hanno tolto la quota di reversibilità della pensione di suo padre!!! non lo sapevo, ma la legge non ammette ignoranza, che con la maggiore età non si ha più diritto, a meno che non sia comprovata la frequenza scolastica, ma dato che alex è andato inuna scuola di recupero per loro non ha la stessa valenza

Alberto ha detto...

A proposito, lo sapevi che tutti i partiti che hanno partecipato al governo appena caduto avranno diritto a 50 MILIONI DI EURO di finanziamento pubblico per essere stati al governo (sì, anche se hanno finito di "lavorare" con 2 anni d'anticipo - ndr). o.O

Poi parlano dei salari degli operai...

Un abbraccio nauseato :-)

Lele ha detto...

L'Italia ormai é come il formaggio svizzero....pieno di buchi....!

eccio ha detto...

Sottolineiamo anche la colpa degli impiegati pubblici che se lavorassero... magari, e dico magari, non ci sarebbero i ritardi di cui parli. L'altro tema è sempre parte vincolante della corruzione :| brutta grana ...

Vita di mamma ha detto...

Purtroppo é un circolo vizioso, una specie di catena che qualcuno dovrá spezzare, altrimenti la situazione non cambia, al massimo peggiora :(

Pino Amoruso ha detto...

False pensioni e pensioni attribuite in ritardo a chi ne ha diritto; falsi invalidi che entrano nella P.A. come categoria protetta; politici che continuano a sperperare il danaro pubblico.......Vergognoso
Buona serata

leucosia ha detto...

ed i veri invalidi, come me, che non riescono a percepire la pensione? potrei scriverci un libro sugli infiniti intoppi burocratici ai quali sono andata incontro!!!che rabbia!

Irene ha detto...

Ho sentito di disabilità gravissime riconosciute, dopo parecchie umiliazioni, del 40% e altri che prendono la pensione di invalidità perchè... conoscono quello giusto! I furbi vincono sempre!!!

Romano ha detto...

La truffa in Italia è un malcostume. Frutto di maleducazione.

Ciao Giò :)

ArabaFenice ha detto...

Ci sono regioni in cui intere famiglie prendono pensioni da ex-braccianti, senza avere conosciuto una sola giornata di lavoro nei campi...

chit ha detto...

Se poi coloro che dovrebbero "vigilare" sono i primi a utilizzare a loro uso e consumo le pieghe dei regolamenti (vedasi Speciale ed i suoli "voli dolomitici") i tempi si allungano enormemente.... :-(

Luigi ha detto...

I responsabili siamo anche noi, nel senso che sicuramente chi sa, chi conosce questi truffatori, raramente dice qualcosa. In stati come la Svezia se getti la carta per terra i cittadini ti costringono a raccoglierla. Io quando vedo uno stronzo che per strada non mette la freccia, per esempio, gli suono (che esempio cretino! scusate) E questione di educazione, di scuola!

PS: bel blog!

freespiritman ha detto...

Sono d'accordo con te, penso che per rivedere un'Italia in buona salute, dovremmo aspettare ed anche parecchio. E' vero, tendiamo a riversare la nostra rabbia verso la classe politica che ci governa,prestando, però, poca attenzione al sottobosco di cittadini disonesti, che contribuiscono a prosciugare ancora di più le casse del nostro povero stato.
Un abbraccio

lealidellafarfalla ha detto...

Un paese di stro**i stupidi. Almeno con gli stro**zi intelligenti un disorso riesci a farlo.
ciao fabrizio

Romano ha detto...

Passavo da queste parti....Ciao :)

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Eh sì, tu dici Fiamme Gialle, finanza ecc. Sai quanti soldi potrebbero recuperare, ma è più facile fare multe a chi viaggia a 60 all'ora oppure multare un contadino perchè a messo il prosciutto in cantina (lo sai che per l'USL il prosciutto non deve stare insieme al vino?)

Forse l'unica speranza è trasferirsi altrove!!!

Un caro saluto

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Purtroppo anche nella base del Paese ci sono i furbi. Certo questa classe politica non aiuta poichè "istiga" all'arte di fregare tutti pur di stare meglio.

E ci sono anche coloro che decidono di farlo....

desaparecida ha detto...

buonanotte,giò.....